Progetto

Casa-appartamento di accoglienza notturna temporanea per uomini, con 4 stanze per complessivi 7 posti letto. Nella struttura abita un custode. La casa è di proprietà della Parrocchia di S. Giovanni Bosco, ma è gestita dalla Caritas a seguito di una convenzione tra parrocchia e diocesi per la cessione in comodato alla Caritas diocesana.

Problemi

  • Il protrarsi della permanenza in struttura per tempi più lunghi di quelli inizialmente previsti.
  • La difficoltà di passare al momento successivo, quello di una graduale autonomia
  • Benché gli ospiti rimangano in diversi casi a lungo nel territorio della parrocchia, permane una sostanziale estraneità tra essi e la comunità del territorio.

Obiettivi

  • Usare il periodo di permanenza in struttura per promuovere un progetto di vita che porti ad una graduale autonomia delle persone.
  • Promuovere occasioni di incontro con la comunità nella quale è inserita la casa e una rete che supporti i progetti di vita degli ospiti.
  • Rimodulare tempi e modalità di accoglienza (rivedere il regolamento della casa)

Dote/Competenze

La struttura è inserita in un contesto urbano nel quale sono presenti il Centro di ascolto Caritas e diverse associazioni ecclesiali insieme a molti servizi territoriali, con alcuni dei quali vi è già un rapporto di collaborazione.

 

Bisogni formativi

  • Necessità di una riflessione condivisa tra Caritas, parrocchia, associazioni e servizi del territorio.
  • Promuovere buone prassi per un supporto ai progetti di vita delle persone.

Situazione attuale

A causa della pandemia di questo periodo e il conseguente obbligo di “restare a casa” si è reso necessario modificare l’accoglienza da notturna a residenziale, provvedendo anche a garantire il pasto serale, mentre per quello di mezzogiorno rimane disponibile la mensa di Mussoi.

 

  • Progetti Caritas

    Numerosi sono stati i progetti proposti e seguiti dalla Caritas diocesana di Belluno – Feltre in proprio, in coordinamento con Caritas italiana e con la delegazione Caritas del Nord Est.
    Continua